Privacy Policy Carnevale dolci
 

 



La stagion del Carnovale tutto il Mondo fa cambiar.
Chi sta bene e chi sta male Carnevale fa rallegrar.
Chi ha denari se li spende; chi non ne ha ne vuol trovar;
e s'impegna, e poi si vende, per andarsi a sollazzar.
Qua la moglie e là il marito, ognuno va dove gli par;
ognun corre a qualche invito, chi a giocare e chi a ballare.



DOLCI DI CARNEVALE



Chiacchiere
ricetta siciliana tradizionale

250 g. di farina 00, 60 g. di zucchero, 35 g. di margarina,
3 cucchiai di Marsala o vino bianco, un pizzico di sale
2 uova, olio di semi per friggere
zucchero a velo, cannella macinata fine a piacere.
Versare la farina su di una spianatoia ed impastare con il vino,
la margarina ammorbidita il sale e le uova.
Aggiungere lo zucchero e la cannella macinata finemente (quantità a piacere).
Lavorare l’impasto con le mani fino a quando sarà diventato omogeneo.
Lasciare riposare coperto con un canovaccio in fibra naturale almeno per un’ora.
Trascorso il tempo indicato, tirare la sfoglia
fino a che diventi piuttosto sottile con un mattarello.
Con una rotella dentellata poi ricavare delle strisce lunghe circa 10-12 cm.
Fare scaldare l’olio di semi in una padella con i bordi alti e
tuffarvi le strisce di pasta.
Quando saranno ben dorate da entrambi
i lati tirarle fuori dall’olio e riporle su si un vassoio
foderato da carta assorbente in modo da eliminare l’olio in eccesso.
Appena tutta la pasta sarà cotta,
spolverare con lo zucchero a velo aiutandosi con un colino.
Le chiacchiere sono ottime da gustare sia calde che fredde.
Quelle che avanzeranno potranno essere conservate in una scatola di latta
o un contenitore a chiusura ermetica.



Pignolata di casa

Per ogni 100 g. di farina un uovo, un cucchiaio di zucchero,
buccia di limone grattugiata, 20 g. di burro, 100 g. di sugna,
un pizzico di sale.
Lavorare tutto per ottenere una pasta piuttosto consistente.
Poi stirare la pasta a bastoncini della grossezza di un dito
e tagliarli a pezzettini (pinoli).
Friggere in olio caldo.
A parte preparare in un pentolino zucchero e miele a volontà,
metterlo sopra il fuoco e aspettare che filino.
Gettarvi dentro i pinoli rimestandoli,
e poi sistemarli in un piatto spalmato di burro.
Dopo che sono freddi, spolverare con zucchero
vanigliato ed a piacere ornare con candito d 'arancia.



Sfinci

1 kg di patate lesse, 1 kg di farina, 40 g di lievito di birra,
1 bicchierino di limoncello, buccia grattugiata di 1 limone,
cannella in polvere, un pizzico di sale, zucchero semolato, olio per figgere.
Versare in una terrina la farina con il passato di patate
e impastare con acqua tiepida in cui è stato sciolto il lievito.
Aggiungere il limoncello, la buccia di limone,
il pizzico di sale e la cannella.
Sbattere bene l'impasto con le mani;
deve essere morbido e un po’ appiccicoso.
Lasciarlo a lievitare per 1 ora circa coperto.
Scaldare l'olio, con le mani bagnate
prendere un po' d'impasto con l'indice e il pollice
di entrambe le mani formando al centro un buco,
e versare nell'olio rigirando per farle dorare.
Scolare nella carta assorbente
e passare nello zucchero semolato fino ad esaurimento.



Tortelli di Carnevale

300 g. di farina, 100 g. di burro, 60 g. di zucchero,
8 uova, scorza di limone, cannella in polvere,
mezzo cucchiaino di lievito in polvere per dolci, zucchero a velo,
olio d'oliva per friggere, sale.
Mettere mezzo litro d'acqua a bollire con il burro
fatto a pezzetti, lo zucchero, una grattugiata di scorza di limone,
la cannella, e un pizzico di sale.
Appena l'acqua prenderà a bollire, togliere la pentola dal fuoco
e versarvi subito, la farina a pioggia,
mescolando continuamente, con un cucchiaino di legno,
per non fare formare i grumi.
Quando tutto sarà amalgamato, rimettete il recipiente
su fiamma bassa per 8-10 minuti,
mescolando l'impasto energicamente finché non si staccherà
in blocco dalle pareti: il composto dovrà risultare sodo e liscio.
Dopo di che togliere la casseruola dal fuoco e lasciare intiepidire;
incorporare le uova, una alla volta e il lievito.
Mettere a scaldare abbondante olio in una padella per fritti
o nella friggitrice e quando sarà caldo versarvi sopra
delle piccole quantità di pasta a forma di palline.
Fare dorare bene i tortelli poi estrarli,
passarli sulla carta da cucina per far assorbire l'unto,
spolverizzarli con lo zucchero a velo e servirli ben caldi.







Il tuo browser non supporta il tag embed per questo motivo che non senti alcuna musica