Privacy Policy RIVOLUZIONESECONDA




SECONDA TESTIMONIANZA

Ecco! La mamma mi ha svegliato; sto morendo di sonno;
ho dormito circa 3 ore; ogni giorno cosi:
lavoro, torno a casa, mangio e dormo.
Io mi chiamo Elisa e al momento sto correndo per arrivare a lavoro.
Sono le 5 meno 5; se arrivo in ritardo mi picchiano.
Ecco ce l’ho fatta; sono dentro per poco, c’ Mark. <
Oh no! arrivato in ritardo!
E’ meglio che entro altrimenti mi picchiano.
Devo pulire se no non mangio la colazione.
Abbiamo solo mezz’ora per mangiare
e se arrivo in ritardo non trovo niente.
Ecco, ho finito.
“Trevis, Trevis svegliati prima che ti vedano! Dai andiamo a mangiare.”
Trevis ha solo 5 anni e viene pagato pochissimo.
Ho trovato un po’ di pane, poco ma sempre qualcosa da mangiare.
ora di tornare a lavoro; la stanza dove lavoroio piccolissima,
il tetto basso e le finestre sono strette e non possono essere aperte mai.
La fabbrica, a parte il rumore dei macchinari, il posto pi “silenzioso”
che ho mai sentito; non si pu mai parlare o cantare,
per mettere un po’ di allegria.
Si sentono solo il rumore delle macchine e le urla dei bambini
che vengono picchiati.
L’altro ieri Tom stato picchiato; si sentivano le urla in tutta la fabbrica.
Inizio ad avere fame e sonno.
Usciamo alle 8 di sera e devo camminare per 10 minuti
con il mio fratellino in braccio.
Si chiama Johnny e ha 3 anni; il suo lavoro quello
di passare sotto le macchine.
ora di mangiare finalmente.
“No perch ?!” ho appena saputo che stato prolungato il tempo
e quindi usciremo alle 10.
Nascondo un po’ di pane cosi alle 8 mangio, quando c’ il cambio di guardia.
Sono le 5 e sto morendo di sonno:
l’unica cosa che mi fa andare avanti pensare a mia madre che sta male.
La settimana prossima avr i soldi per comprare la medicina.
Con i soldi di Johnny invece compriamo da mangiare.
L’altra settimana morto un bambino; si addormentato
ed finito sotto la macchina.
Mi hanno detto che era irriconoscibile.
Dopo le 8 c’ il cambio; non c’ nessuno e devo fare veloce
altrimenti mi vedono.
Che buono questo pane!
Finalmente sono le 10; l’ora di uscire.
Ecco c’ Johnny “ Vieni piccolo, vieni in braccio, andiamo a casa”.
Dopo 10 minuti finalmente siamo a casa.
Imbocco Johnny, poi mangio e vado a letto.
Mia madre dorme e mio padre non a casa.
Ho cosi tanto sonno.... il lavoro durissimo
ma continuer per mia madre.
Ecco arrivato mio padre; tutto sporco, lui lavora alla carboneria;
porta il carbone tutto il giorno e la sera torna a casa distrutto.
Prima lavorava nell’industria ma l’hanno licenziato
perch preferiscono i bambini e le donne che pagano di mano.
Adesso vado a dormire tra 4 ore devo essere a lavoro.

Aislinn Sloan

III D (2005-06)









Il tuo browser non supporta il tag embed per questo motivo che non senti alcuna musica