Privacy Policy Shoah5




 
 


QUINTA TESTIMONIANZA

Mi chiamo Marco Visenthal ed ho ventidue anni;
ho una moglie bellissima ed una figlia dolcissima.
Vivo in Germania in una casa piccola ma comoda e,
nel tempo libero suono il violino.
Ogni giorno vedo ebrei morire.
I tedeschi, la sera, non sapendo come passare il tempo,
se la prendono con gli ebrei e si divertono ad ammazzarli.
Non so se ho qualche speranza di sopravvivere con la mia famiglia.
Ormai, noi ebrei, ci spaventiamo anche ad uscire
per comprare un po’ di pane.
Giorno e notte sono un incubo.
Purtroppo mia moglie e mia figlia stanno male
ed io faccio di tutto per guadagnare dei soldi
e comprare cibo e medicine.
Il fatto è che non ho più un lavoro e quindi mi devo arrangiare.
Per ora lavoro come musicista in un bar
con un documento falso perché non si capisca che sono ebreo.
Non guadagno molto ma almeno non ci manca il necessario.
Alla radio si sente che i russi
stanno ormai per giungere in Germania per liberarci.
Ce la faremo?
I nazisti cominciano a scappare perché temono,
se restano, di essere ammazzati.
Io ormai avevo perso le speranze
ma adesso spero di riuscire a salvarmi insieme ai miei.

Yvonne Storaci

IIID (2005-06)







Il tuo browser non supporta il tag embed per questo motivo che non senti alcuna musica