Privacy Policy Storia di San Valentino

 

 
 



Per gli antichi Romani Febbraio era considerato
il mese in cui ci si preparava all'arrivo della primavera
(ritenuta la stagione della rinascita).
Si iniziavano i riti della purificazione:
le case venivano pulite e vi si spargeva del sale
ed una particolare farina.
Verso la metà del mese iniziavano le celebrazioni dei Lupercali
(dèi che tenevano i lupi lontano dai campi coltivati).
I Luperici, l'ordine di sacerdoti addetti a questo culto,
si recavano alla grotta in cui, secondo la leggenda,
la lupa aveva allattato Romolo e Remo
e qui compivano i sacrifici propiziatori.
Il sangue degli animali veniva poi sparso lungo le strade della città,
come segno di fertilità.
Il vero "evento" per la gioventù romana di allora era però
una specie di lotteria dell'amore.
I nomi delle donne e degli uomini che adoravano questo Dio
venivano messi in un'urna e opportunamente mescolati.
Quindi un bambino sceglieva a caso alcune coppie
che per un intero anno avrebbero vissuto in intimità
affinché il rito della fertilità fosse concluso.
L'anno successivo sarebbe poi ricominciato nuovamente con altre coppie.
Nel 496 d.C Papa Gelasio annullò questa festa pagana
sostituendola con quella di san Valentino vescovo,
martirizzato dall'imperatore Claudio II
in quanto univa in matrimonio giovani coppie
alle quali l'imperatore aveva negato il consenso.
San Valentino fu lapidato e poi decapitato.
La storia sostiene che mentre Valentino era in prigione in attesa dell'esecuzione
si fosse innamorato della figlia cieca
del guardiano, Asterius, e che con la sua fede
le avesse ridato miracolosamente la vista.
Si racconta che prima di morire Valentino
le avesse mandato un messaggio d'addio
che si concludeva con "dal vostro Valentino".
Una frase che nel tempo è diventata sinonimo di Vero Amore.
Nonostante siano passati tanti secoli,
questa festa ha sempre mantenuto il significato
di celebrare il Vero Amore.



Le vicende riguardanti San Valentino sono abbastanza confuse,
ma intorno alla sua figura ruotano molte leggende,
che hanno senz'altro uno sfondo di verità,
e che riguardano tutte episodi d'amore.
Una leggenda narra di un giovane centurione romano
di nome Sabino che, passeggiando per una piazza di Terni,
vide una bella ragazza di nome Serapia
e se ne innamorò follemente.
Sabino chiese ai genitori di Serapia di poterla sposare
ma ricevette un secco rifiuto: Sabino era pagano
mentre la famiglia di Serapia era di religione cristiana.
Per superare questo ostacolo, la bella Serapia
suggerì al suo amato di andare dal loro Vescovo Valentino
per avvicinarsi alla religione della sua famiglia e
ricevere il battesimo, cosa che lui fece in nome del suo amore.
Purtroppo, proprio mentre si preparavano i festeggiamenti
per il battesimo di Sabino ( e per le prossime nozze),
Serapia si ammalò di tisi.
Valentino fu chiamato al capezzale della ragazza oramai moribonda.
Sabino supplicò Valentino affinché non fosse separato dalla sua amata:
la vita senza di lei sarebbe stata solo una lunga sofferenza.
Valentino battezzò il giovane, ed unì i due in matrimonio
e mentre levava le mani in alto per la benedizione,
un sonno beatificante avvolse quei due cuori per l'eternità.



Nei paesi anglosassoni si diffuse nel tempo la leggenda
secondo la quale San Valentino era solito donare
ai giovani innamorati un fiore del suo giardino.
In particolare donò una rosa ad una giovane coppia
che aveva visto litigare: il suo gesto li portò alla riconciliazione
tanto che in seguito fu proprio il Santo a celebrare il loro matrimonio.
La notizia si diffuse così tanto, che una processione di coppie
provenienti da tutte le parti si recava ogni giorno
dal Vescovo per riceverne la benedizione.
Per questo motivo il Santo decise che il 14 di ogni mese
si sarebbe dedicato alle benedizione delle coppie.
Ancora oggi il 14 febbraio, il giorno del suo martirio,
nella basilica di Terni a lui dedicata,
si celebra la "Festa della Promessa"
durante la quale i fidanzati si scambiano un voto d'amore
e le coppie che festeggiano il venticinquesimo o cinquantesimo anno
di matrimonio rinnovano il loro impegno.







Il tuo browser non supporta il tag embed per questo motivo che non senti alcuna musica