Privacy Policy
MAMMA FOIS



MAMMA

Nella quiete della sera
un intrico di pensieri
ruzzola nel fondale della mente.
M’immergo alla ricerca di una chimera
ritrovo scrigno ricolmo di sogni
perduti anzitempo in deserto nostalgico.
Mani avide rovistano la cernita
scolorita di presente.
Strazia d’abbandono una scintilla
e ancora cerco nella mischia refolo d’amore.
Da barriera corallina riaffiora un sogno
-Ŕ luminoso-
spumeggiante la sua veste
sarÓ il volto della dea del mare?
Non fiorisce parola da sua bocca
dagli occhi un incedere di languidi baci
schiude il cuore
rigonfio come vela al suo vascello di felicitÓ.
Trasale ben desto il mio vivere
sudato… di lacrime bagnato.
Sulla labbra Ŕ rimasto smezzato
sublime abbozzo di pittore di cuore.
Marinella Fois

qui






Il tuo browser non supporta il tag embed per questo motivo che non senti alcuna musica