Privacy Policy Poesia Gloria



PRIMAVERA

 
 


Una venere botticelliana fa capolino fra il vento e i rami degli alberi,
ghirlande di boccioli e, riflessi d’oro fra i capelli.
La vita apre gli occhi dopo il sonno invernale
è come una fanciulla che, corteggia il sole
perché le accarezzi dolcemente la pelle.
Felicità di un sogno ancora lontano, che la mente elabora
tra le più belle e cromatiche sfumature.
Un sussurro culla dolcemente il sonno nella frenesia quotidiana.
La terra si veste di meraviglie.
attraverso di essa il Genio Divino non smette mai
di rinnovare il giardino per l’umanità.

GLORIA SALVI


Il tuo browser non supporta il tag embed per questo motivo che non senti alcuna musica